Vini da invecchiamento: I vitigni migliori

0
102
image

 

Il sogno di ogni buon appassionato di
vino è avere una piccola cantina personale, dove custodire le bottiglie
preferite.

Per prima cosa dovremmo identificare quali vini sono più adatti a
essere conservati nel tempo, per riservarci in futuro un piacere maggiore
rispetto al consumo immediato.

Molti vini bianchi ad esempio, esprimono il
meglio del loro bouquet fresco e fruttato nel corso dei primi anni
dall’imbottigliamento. Tuttavia ci sono vitigni a bacca bianca, che grazie alla
notevole acidità, al buon corpo e struttura, sono in grado di regalare vini
longevi
, con bouquet che evolvono verso note di grande fascino. Giusto per
ricordarne alcuni citiamo: rieslingverdicchiotimorassotrebbiano d’Abruzzofiano d’Avellinochardonnaygarganegacortesepinot bianco.

In generale, i vini rossi sono più longevi, per
via della naturale presenza di polifenoli, antociani, tannini oltre che di
acidità. Tra i vitigni che donano vini particolarmente adatti ai lunghi
affinamenti, ricordiamo: nebbiolosangioveseaglianicosagrantino di Montefalcocabernet sauvignon.

Col passare del tempo, le durezze del vino
tendono a smorzarsi, i tannini si fanno più morbidi e setosi, gli acidi perdono
la loro spigolosità e i vini diventano più armoniosi e complessi.

Rispondi